Almeno quattro gare in una. Tutte in bicicletta. Domenica, tra le 7,15 e le 14 circa, è in programma l'edizione 2018 della Granfondo Campagnolo. Attese almeno 5mila persone. Manifestazione suggestiva e, anche, impegnativa. Non solo per chi partecipa ma anche dal punto di vista della mobilità impegnando, tra gli altri, un'ampia porzione di centro storico, l'Appia e l'Ardeatina. Il percorso classico è sui 120 chilometri, dai Fori Imperiali ai Castelli, con ritorno a Roma (alle Terme di Caracalla), è naturalmente destinato ad agonisti e ciclisti allenati.

Poi, però, ci sono i circuiti collaterali. Ecco allora "In bici ai castelli": "Non agonistica, aperta a tutti, dedicata – si legge sul sito internet della manifestazione - ai semplici appassionati che vogliano godersi una giornata di faticoso ma rilassante relax in bici lungo le strade di Roma, fino ai Castelli. Si può partecipare con ogni bici, anche a pedalata assistita". Affasciante, poi, la "Imperiale Roma". La pedalata "è riservata alle biciclette realizzate prima del 1987 e ai ciclisti con abbigliamento d'epoca e si svolge sullo stesso percorso de 'In bici ai Castelli', quindi da Roma ad Albano e ritorno", con conclusione sull'Appia Antica. E ancora, ecco la "Ride Roma": un percorso "di soli 25 km senza salite pensato proprio per tutti. Famiglie intere con bambini di almeno 5 anni, nonni, nipoti e turisti potranno godersi le meraviglie di Roma pedalando in assoluto relax nel cuore della città".

Da venerdì, alle Terme di Caracalla, aprirà il villaggio dedicato all'evento. Al suo interno ci sarà anche la "Minifondo Roma", con giochi in bicicletta per i più piccoli.

- Il percorso di gara -

Il percorso della Granfondo in centro si snoderà tra l'area dei Fori Imperiali, i corsi Vittorio e Rinascimento, lungotevere Marzio e via Tomacelli, via del Corso. Da Porta Capena proseguirà per Caracalla, un tratto di Colombo (tra le 7 e le 9 sarà chiusa la carreggiata centrale tra Porta Ardeatina e Tor Marancia) e Tor Marancia. Da qui i ciclisti pedaleranno sino a raggiungere l'Ardeatina, per poi proseguire su via di Fioranello, via dell'Aeroscalo e quindi l'Appia. Uscendo da Roma, la carovana a pedali passerà per i comuni di Ciampino, Marino, raggiungeranno Castelgandolfo e transitando anche sulla Via dei Laghi. La gara toccherà, tra le altre, Rocca di Papa, Rocca Priora e Monte Compatri, Frascati, Monte Porzio Catone, Grottaferrata. Il tracciato passerà su via Anagnina, via della Mola Cavona, via Doganale e via dell'Acqua Acetosa. Quindi sarà di nuovo la via dei Laghi, l'Appia e Roma. Al traguardo di Caracalla si arriverà passando di nuovo per via dell'Aeroscalo, via di Fioranello, via Ardeatina e transitando anche sull'Appia Antica e via di Porta San Sebastiano (chiusa dalle 6,30 alle 14,30 circa). Qui maggiori dettagli.

- Le deviazioni bus -

Per la Granfondo di domenica è prevista una modifica ai percorsi, con deviazioni o limitazioni, per le linee H, 3, 40, 44F, 46, 51, 53, 60, 62, 63, 64, 70, 71, 75, 80, 81, 83, 85, 87, 118, 130F, 160, 170, 190F, 301, 492, 506, 628, 671, 714, 715, 716, 766, 780, 792, 913 e 916F, C3 e C11. Le deviazioni si concentreranno prevalentemente nella fascia oraria 6,30-8,45 circa, fatta eccezione per le linee C11, 118, 506 e 766 i cui cambi di percorso si protrarranno fino alle prime ore del pomeriggio (tra le 13 e le 14,30 circa). Le linee 720 e 765, invece, durante la manifestazione saranno sospese. La 720 tra le 7,10 e le 13,30; la 765 tra le 7,30 e le 13,15.Dettagli e aggiornamenti su questo sito, su romamobilita.it e su atac.roma.it

- Chiusure, i consigli per aggirarle anche dai vigili di Ciampino -

Sempre sul fronte viabilità, da tenere d'occhio anche il sito internet della polizia locale di Ciampino (polizialocaleciampino.it), dove sono indicate le chiusure (via della Mola Cavona, via Doganale, via dei Laghi (da via del Sassone all'incrocio con via Appia), rotatoria di via Appia-via dei Laghi) e i percorsi alternativi.

Con il patrocinio di:

 
 
Vai all'inizio della pagina